Grigorii Grabovoi

In questa pagina cercherò di spiegarvi in modo semplice il lavoro di Grigorii Grabovoi: sequenze numeriche e pilotaggio. Inserirò al fondo le sequenze che ho trovato per i disturbi fisici, l’amore, l’aspetto finanziario della nostra vita e tutto ciò che riguarda mente e spirito.
Detto questo vi invito a leggere e mettere in pratica tutto con cuore aperto.


Chi è Grigorii Grabovoi.
Nasce il 14 novembre 1963 a Bogara, Kazakistan. È  un mistico, chiaroveggente, dottore in scienze fisico-matematiche, dottore in scienze tecniche, accademico, membro dell’Accademia internazionale di informatizzazione , membro corrispondente dell’Accademia Russa della Scienze. Autore delle tesi sulla strutturazione della coscienza, prevenzione degli catastrofi, guarigione (anche a distanza), pratiche spirituali sull’espansione della coscienza e crescita spirituale, ricostituzione totale dell’organismo umano e di qualsiasi materia. Autore di moltissimi libri su Dio, creazione, vita eterna e resurrezione universale. Ha scoperto, tra le altre cose, i metodi di conversione delle informazioni in forme geometriche, ha gettato le basi per la diagnostica remota e per la rigenerazione della materia in un arco temporale attraverso la conversazione del tempo in forme nello spazio (nota: notizie prese in rete).
Detto in breve, le sequenze sono come dei mantra (al pari degli Ohm e dei Padre Nostro), sono dei suoni che hanno una frequenza e trasmettono una vibrazione che risuona immediatamente con il nostro spirito divino ed il nostro corpo. La questione è che in questo modo si bypassa la mente con tutti i pensieri e i ragionamenti limitanti. I numeri quindi sono messaggi diretti che non vengono filtrati da convinzioni, credenze e condizionamenti presenti in noi.


Il pilotaggio della Realtà
Attraverso la coscienza si crea un ponte che unifica il mondo spirituale con quello materiale. Tramite modificazioni dello stato di coscienza si può cambiare anche la mente e di conseguenza le azioni e gli eventi, dato che l’anima (mondo spirituale) è presente in ogni situazione. Accade quindi che il cambiamento di coscienza attira a sé il cambiamento di tutti gli altri elementi del mondo.
Quando si impara a riportarsi in armonia interiore e nella “Norma” (termine che Grabovoii usa per “Ordine Divino”, come ci ha fatti il Creatore a sua immagine e somiglianza), si ripristina contemporaneamente anche il proprio ambiente portandolo in armonia con se stesso e viceversa.
Tramite la consapevolezza si ha un'opportunità unica nel suo genere di cambiare e di trasformare un’informazione negativa (uscita dalla “Norma”) in una positiva (che rientra nell’ “Ordine Divino”). Questo é ció che Grabovoi chiama Pilotaggio della Realtà o eserci zi di concentrazione e pilotaggio delle informazioni per il ripristino della “Norma”/dell’Ordine. Tutti gli oggetti, sono uniti tramite rapporti di informazioni, se una relazione viene modificata cambia anche l’intero sistema; noi possiamo dunque “pilotare”/ influenzare attraverso la nostra consapevolezza e la  percezione questo sistema informativo dell’uomo. I suoi insegnamenti sono rivolti a ciò che lui chiama “SALVEZZA GLOBALE E SVILUPPO ARMONICO“. Questo significa che quanto più spesso verranno utilizzate queste tecniche per la risoluzione dei nostri compiti, tanto meglio ciò risulterà per la salvezza di tutti.

Ecco una delle tecniche indicate da Grabovoii per il pilotaggio, egli ci propone diverse tecniche, ma poi ognuno di noi intuisce come agire:
•Disponiamoci con fede e cuore aperto, con la semplicità dei bambini
•Pronunciamo questa frase: “Io sono nello spirito e vedo e agisco come vede e agisce il Creatore. Salvezza Globale e Sviluppo Armonico” oppure anche “Io entro nella mia anima, e vedo e agisco come vede e agisce il Creatore. Salvezza Globale e Sviluppo Armonico”.
•Auguriamo il bene a tutta l’Umanità, la Terra, il Creato. Salvezza Globale e Sviluppo Armonico
•Esprimiamo il nostro desiderio: “ Il mio desiderio è di riportare alla norma……(un determinato disturbo psicofisico o una determinata situazione)
•Immaginiamo una sfera bianco-argento molto grande e collochiamo al suo interno la sequenza che ci interessa utilizzare. Quando “scriviamo” la sequenza è importante rispettare gli spazi tra i numeri (se ci sono) “riempiendoli” di Luce!
•Comprimiamo la sfera fino alla misura di una palla da tennis e la collochiamo nel nostro corpo
•Scegliamo dove metterla (ad esempio nel plesso solare)
•Percepiamo come questa informazione si espande nel nostro corpo, come tutta la parte che è da armonizzare inizia ad abituarsi e ad adattarsi a questa informazione che corrisponde alla “norma”.
•Illuminiamo questo pilotaggio con la nostra luce, con la luce del Creatore, davanti allo sfondo dell’anima del Creatore, e fissiamo tutto quanto con la luce del Creatore
• Mettiamo la data e l’ora, e spediamo tutto quanto nell’infinito. Ringraziamo.
L’orario consigliato per un pilotaggio più efficace e’ dalle 22 alle 23 perché, dice Grabovoii è un orario di grande Flusso Divino.
IMPORTANTE: “Salvezza globale ed eterno sviluppo armonico” non e’ solo una frase. La Terra sta attraversando un momento molto delicato e sta passando ad un altro stadio vibrazionale. Dire questa frase significa collaborare all’azione di Dio e questo da maggiore forza al nostro pilotaggio. (nota: tratto da appunti di un corso G.G.)



Per i problemi di salute si può anche “caricare” l’acqua con le sequenze in questo modo:
•Utilizzare sempre una bottiglia o una brocca di vetro, meglio se colorata (blu, rosso, verde), riempirla e lasciarla esposta al sole per un ora. Poi chiuderla. (Quando l'acqua è solarizzata va tenuta sempre chiusa).
•Scrivere su un pezzetto di carta la sequenza che si vuole utilizzare e attaccarla al vetro rivolgendo la parte scritta verso l’interno della bottiglia, oppure con un pennarello indelebile scrivere la sequenza direttamente sul vetro.

Sequenze per la salute
Alcolismo 148543292
Allergie 45143212
Anemia 48543212
Aneurisma del cuore 9187549
Aneurisma dell'aorta 48543218
Aritmie 8543210
Arresto Cardiaco 8915678
Arterie coronarie 1454210
Arteriosclerosi 54321898
Artrite Reumatoide 8914201
Artrite 8111110
Ascesso 518231415
Asma bronchiale 8943548
Attacco cardiaco 8914325
Avvelenamento acuto 4185412
Avvelenamento cibo da batteri, tossine 5184231
Bronchite Acuta 4812567
Bronchite Cronica 4218910
Calazio 5148582
Calcoli renali 5432143
Calcolosi biliare 148012
Cancro al seno 5432189
Cancro degli organi sessuali esterni 12589121
Cancro dei dotti biliari extra-epatici 5789154
Cancro dei reni 56789108
Cancro del colon 5821435
Cancro del fegato 5891248
Cancro del pancreas 8125891
Cancro della gola 8912567
Cancro della pelle 8148957
Cancro della prostata 4321890
Cancro della tiroide 5814542
Cancro della vescica biliare 8912453
Cancro della vescica 89123459
Cancro delle labbra 1567812
Cancro delle ovaie 4851923
Cancro dello stomaco 8912534
Cancro dell'uretere 5891856
Cardiomiopatie 8421432
Carie 5148584
Cataratta 5189142
Cecità notturna (Nictalopia) 5142842
Cerume orecchie 48145814
Cheratite 518432114
Cirrosi epatica 4812345
Cisti gengivali 514218877
Coliche intestinali 8123457
Coliche renali 4321054
Colite acuta 5432145
Colite cronica 5481238
Colite 8454321
Collasso 8914320
Coma 1111012
Congestione (risoluzione) 52025
Congiuntivite 5184314
Corea 4831485
Costipazione 5484548
Crampi 51245424
Dente, frattura 814454251
Diabete mellito 8819977
Diarrea 5843218
Difetti congeniti del cuore 9995437
Dipendenza dalla nicotina 1414551
Disordini metabolici 1823451
Dispepsia 1112223
Distacco della retina 1851760
Distonia neurovegetativa 8432910
Disturbi del sonno 514248538
Disturbi della digestione 5321482
Disturbi sessuali di origine psichica 2148222
Disturbi sessuali 1818191
Disturbo maniaco depressivo 514218857
Dolore dentale, acuto 5182544
Dolore toracico 82124567
Eczema 548132151
Edema polmonare 54321112
Emicrania 4851485
Emorroidi 58143219
Epatite A e B 5412514
Epatite acuta 58432141
Epatite cronica 5123891
Epatosi 9876512
Epilessia 1484855
Epilessia 589712 498 164
Faringite 1858561
Ferite 5148912
Fibroadenoma mammario 4854312
Fibromi 51843216
Fimosi, parafimosi 0180010
Flebotrombosi 1454580
Flemmone 48143128
Foruncolosi 5148385
Fratture 7776551
Gastrite acuta 4567891
Gastrite cronica 5489120
Gastrite 5485674
Gastroenterite 5485674
Gengivite 548432123
Ginecomastia 4831514
Glaucoma 5131482
Glaucoma 5131482
Glossalgia 514852181
Glossite 1484542
Gotta, alluce 8543215
Herpes zoster 51454322
Ictus cerebrale 4818542
Impotenza 8851464
Impotenza 8851464
Infertilità 9918755
Insufficienza cardiaca 8542106
Insufficienza cardiocircolatoria acuta 1895678
Insufficienza Circolatoria 85432102
Insufficienza epatica 8143214
Insufficienza renale acuta 8218882
Insufficienza respiratoria acuta 1257814
Ipersessualità 5414855
Ipertensione arteriosa 8145432
Ipertensione arteriosa 8145432
Ipotensione 8143546
Ipovitaminosi 5154231
Irite 5891231
Linfoma cutaneo 5891243
Linfonodi ingrossati 4845714
Lussazioni 5123145
Mal di testa 4818543
Malattia del tessuto connettivo, diffusa 5485812
Malattie chirurgiche 18574321
Malattie del sangue 1843214
Malattie del sistema circolatorio 1289435
Malattie della pelle e veneree 18584321
Malattie dell'apparato locomotore 514218873
Malattie dell'infanzia 18543218
Malattie infettive 5421427
Malattie mentali 8345444
Malattie ORL - Orecchio Naso Gola 1851432
Malattie professionali 4185481
Malattie renali e delytratto urinario 8941254
Malattie respiratorie 5823214
Malattie reumatiche 8148888
Malattie tumorali 8214351
Mastite 8152142
Mastopatia 84854321
Melanoma 5674321
Meningite 51485431
Mesotelioma 58912434
Mestruazioni dolorose, emorragiche 4815812
Miastenia 9987542
Miocarditi 8432110
Miopia 548132198
Narcolessia 48543216
Neuroblastoma 8914567
Neurodermatite 1484857
Neurologici problemi 148543293
Nevrosi 48154211
Normalizzazione dei parametri di laboratorio 1489991
Normalizzazione dei succhi biliari 514852188
Normalizzazione dei succhi gastrici 5148210
Normalizzazione del sistema sanguigno 148542139
Normalizzazione della biochimica ematica 514832189
Normalizzazione della saliva 514821441
Normalizzazione delle urine 1852155
Obesità, sovrappeso 4812412
Occlusione arteriosa 81543213
Oligofrenia (demenza) 1857422
Orchite 818432151
Orzaiolo 514854249
Osteoartrite deformante 8145812
Otite 55184321
Otomicosi 514832188
Otosclerosi 4814851
Ovaie, infiammazione 5143548
Paralisi faciale 518999955
Parkinson, morbo di 5481421
Perdita dei capelli (calvizie, alopecia) 5484121
Pericardite 9996127
Periodontite 5182821
Periodontosi 58145421
Peritonite 1428543
Piede piatto 1891432
Polipi nasali 5519740
Polipo 4819491
Problemi al collo e alla colonna 5481321
Problemi articolari 5421891
Problemi bocca e denti in generale 1488514
Problemi cardiocircolatori 1454210
Problemi della vista 1891014
Problemi ginecologici 1489145
Prurito cutaneo 1249812
Psoriasi 18543214
Pulpite 1468550
Punture di api e vespe 9189189
Raffreddore comune 5189912
Reumatismi 5481543
Sanguinamento dopo estrazione dentale 8144542
Sanguinamento nasale (Epistassi) 65184321
Sarcoma di Kaposi 8214382
Schizofrenia 1858541
Sclerosi multipla 51843218
Sepsi (acuta) 8914321
Sepsi (cronica) 8145421
Sepsi 58143212
Shock traumatici 1895132
Sinusite 1800124
Spondilite anchilosante 4891201
Stati critici 1258912
Steatosi epatica 5143214
Stomatite 4814854
Tartaro 514852182
Tendinite, tenosinovite 1489154
Tensioni alla testa e al collo 8421432
Tiroide (problemi endocrini) 1823451
Tiroidite 4811111
Tossicodipendenza 5333353
Tracoma 5189523
Trauma agli organi interni 8914319
Traumi ortopedici 1418518
Tromboflebite 1454580
Tromboflebite 1454580
Tumori del cervello (testa e spinali) 5431547
Tumori del seno 9817453
Tumori delle cavità nasali e paranasali 8514256
Tumori delle ghiandole surrenali 5678123
Tumori delle paratiroidi 1548910
Tumori maligni bocca e faringe 1235689
Tumori maligni delle ossa 1234589
Tumori maligni dell'intestino tenue 5485143
Tumori nasofaringei 5678910
Uretrite 1387549
Ustioni 8191111
Uveite 548432198
Vaginismo 5142388
Vene varicose 4831388
Verruche 5148521
Vertigini 514854217
Vitiligine 4812588
Per i nostri amici animali (da scrivere eventualmente sulla ciotola dell’acqua) 555142198110

Sequenze per l’abbondanza finanziaria
619 714 218 41   Flusso di soldi reali
819 419 714    Indipendenza economica
318 612 518 714   Flusso di soldi
589 317 318614    Reddito
8 918 014915 6481   business di successo
212309909 Affari
519 71 48    Non esiste nulla di impossibile
894 719 78 48   Si può sempre raggiungere l’obbiettivo
17981   rafforzamento del risultato
98948121971   Lavoro stagionale
41111963 Rapporti di lavoro
71427321893 Abbondanza

Ecco a voi uno splendido video che potrà guidarvi nel pilotaggio per creare abbondanza nella vostra vita. (da Chiara Beau)


Sequenze numeriche per l’amore
Amore 888 412 1289018 
Innamoramento 515889
Sesso (  la mancanza di attrazione sessuale ) 519 916
Sesso terapia ( da fare in coppia, tutti e due) 819 91728
Compatibilità sessuale ( inteso come comportamenti compatibili) 519 318 719 418 917 128 
Passione 318717918489
Amore inibito (proibito/bloccato) 219888 412 1289018
Amore Tantrico (per le difficoltà di tipo sessuale) 491754218
:591 718 9181419 Normalizzazione delle relazioni

Sequenze numeriche per la mente e lo spirito
SVILUPPO ARMONICO E SALVEZZA GLOBALE: 19725181
Agitazione 291 814 888917 312 
Aggressività 528471 228911
Adattamento psicologico 591478918988912
Adattamento sociale 548321819911
Ansia 54857121918
Attività (dinamismo) 589398719888
Attività di ricerca (intellettuale) 566890789 128
Autismo 428 516 319017 
Barriera psicologica 498714 889057
Paura  (stato d'attesa del pericolo)  891 019 4918808
Paura (emozione che si crea nelle situazioni della minaccia dell’esistenza biologica o sociale dell’individuo e rivolta alla fonte reale o immaginaria del pericolo) 489 712 819 48
Ispirazione 891498314 719
Fede 598 888 998 617
Volontà 513964 818 91
Immaginazione 348716814916
Genialità 519 007 918 788
Depressione 519514 319891
Amicizia 8901 678 914 81 –
L’anima 598061 291319 88
Vitalità 498716988 079
Invidia 489714318 591
Salute mentale (psichica) 519481913711 81 
Difesa Psichica 591069 51 (Sistema di regolazione della stabilita della personalita'. Sistema dei meccanismi rivolti a minimizzare le sensazioni negative, come panico, ansia, e a difendere la coscienza dai sentimenti traumatici.)
Intelletto 419886 7198 
Isteria 5154891
Complesso (vari complessi) 498764 388 91
Pigrizia 318 41791844
Leader 418914 318 718
Personalità Autorealizzata !!! 191 317 481901
Negativismo 519 448 9184
Capacità di apprendimento 398117 918
Illuminazione 50816121 0981
Solitudine 591617 88061 
Ottimismo 498 9171 81948
Responsabilità 517 314 81911
Relazioni fra le persone 591 718 9181419
Rapporti armonici in famiglia 285555901 
Panico 489314 81961
Disturbo psicosensoriale 31758936194
Disturbo psicosomatico 518916 
Risolutezza (determinazione) 498518498
Autostima 49181951749814
Coscienza 548 917 818
Vecchiaia 519 317 849 317 ( togliere I sintomi che l’accompagnano)
Testardaggine 548319316891
Stanchezza (fisica) 51996173194891
Stanchezza (psicologica)  518491498
Fantasia 561319314817
Fobia 59873189849 
Estasi 818914 506971
Energia 818918888841498
Empatia 816498917314 
Risolutezza – 498518498

CHIAROVEGGENZA 818 8849482167
ILLUMINAZIONE - 50816121 0981
TALENTO - 5984971841
GENIO - 519 007 918 788
NORMA DELLA SALUTE: 1814321
AUTO-GUARIGIONE 817992191
SMETTERE DI FUMARE: 1414551
TALENTO: 5984971841
NORMA DEGLI EVENTI: 741

Esercizi per ogni giorno del mese
Questi esercizi per ogni giorno del mese sono per lo sviluppo della coscienza, per lo sviluppo degli eventi della vita in direzione ottimale per l'acquisizione di piena salute e per stabilire l’armonia con il battito dell'universo.
In questi esercizi insito il pilotaggio degli eventi. Questi  esercizi sono creativi e con l’esercizio crescerete a livello spirituale entrando sempre più in connessione con lo spirito divino. Per ogni giorno ci sono tre esercizi da fare. Essi insegnano come prendere controllo degli eventi e della creazione della propria realtà. Il primo esercizio consiste nella concentrazione su qualche elemento della realtà interiore o esteriore. Il secondo è la concentrazione su una sequenza di sette o nove cifre. Il terzo esercizio prevede la tecnologia del controllo di eventi in forma verbale. Il tutto si compie sempre sintonizzati sullo “sviluppo armonico e la salvezza globale”. Come ogni creazione il risultato positivo è determinato in grande misura dal nostro approccio ad essa. Possiamo cercare di aprirci a questo processo creativo, ascoltare come la nostra voce interiore ci suggerisce di affrontare queste concentrazioni. Questi esercizi sono individuali ed ognuno sceglie da solo il sistema del proprio sviluppo. Ci sono esercizi per ogni giorno del mese, e quindi il giorno del mese dell’elenco di esercizi deve sempre corrispondere al giorno del calendario. Le concentrazioni possono essere praticate in qualsiasi momento della giornata o durante la notte. La quantità delle concentrazioni per giorno e la loro durata si stabiliscono liberamente. È auspicabile mantenere una certa regolarità nelle concentrazioni e di praticarle prima di eventi importanti. Se il primo esercizio di un giorno appare difficile, si può saltarlo e passare agli altri due. Il risultato sarà raggiunto ciò nonostante e col tempo sempre più esercizi con il numero 1 risulteranno comprensibili e facili. Quindi il mio consiglio è di praticare quello che sembra comprensibile e piace.
Ora passiamo agli esercizi:
1° giorno del mese:
1. Il primo giorno del mese bisogna praticare la concentrazione sulla pianta del piede destro. Questa concentrazione ci mette in contatto con il punto d’appoggio nel mondo esteriore. Nel pensiero dobbiamo appoggiare i piedi sulla Terra. La Terra raffigura nella nostra coscienza l’appoggio portante.
Il controllo nel sistema di recupero completo si basa sul fatto che il punto d’appoggio rappresenta sia sé stesso, sia il punto della creazione. Dato che sia il punto della creazione, tramite la concentrazione possiamo subito sviluppare la coscienza.
Ci rendiamo conto che seguendo lo stesso principio secondo il quale sulla Terra tutto cresce e si sviluppa, nascono le piante e si forma la materia del nostro corpo, in base allo stesso principio possiamo creare qualsiasi realtà esteriore. La comprensione di questo concetto è il fondamento della presente concentrazione.
Comunque, nel corso della concentrazione possiamo anche non pensare al suo meccanismo di fondo. Basta concentrarci semplicemente sulla pianta del piede destro tenendo nella mente quell’evento che vorremo far realizzare. Il meccanismo della costruzione della realtà di cui si è parlato sopra si mette in azione automaticamente. L’evento desiderato si ottiene in modo armonioso, perché questo controllo garantisce allo stesso tempo anche l’armonizzazione degli eventi.
Questo esercizio può essere praticato più volte al giorno.
2. La concentrazione sulla sequenza di sette numeri: 1845421;
sulla sequenza di nove numeri: 845132489.
3. In questo giorno è opportuno concentrarsi sul Mondo e sentire che ogni oggetto del Mondo è una parte della nostra personalità. Avendo questa sensazione, ci accorgeremo che il soffio di vento da ogni oggetto del Mondo ci suggerisce una soluzione. Quando percepiremo che ciascun oggetto possiede una particella della nostra coscienza, ci renderemo conto dell’armonia mandataci dal Creatore.
2° giorno:
1. In questo giorno bisogna concentrarsi sul mignolo della mano destra. Come nel caso precedente, concentrandoci sul mignolo dobbiamo tenere nella mente l’evento alla realizzazione del quale aspiriamo.
Possiamo praticare questo esercizio diverse volte al giorno con gli intervalli che consideriamo più opportuni. La nuova concentrazione può iniziare dopo venti minuti, come dopo un’ora o di più. Le concentrazioni possono essere una o due al giorno, ma anche dieci e più. La durata delle concentrazioni dipende da noi.
Dobbiamo affidarci alla nostra sensazione interiore, all’intuito, imparare a sentire la voce interiore e quello che essa ci suggerisce. Questa regola riguarda tutte le esercitazioni.
Durante questo esercizio non è obbligatorio rimanere immobili. Possiamo anche toccare qualche cosa con il mignolo della mano destra, non ha importanza. Abbiamo la libertà di agire a nostro piacere.
È importante il seguente aspetto. A nostra disposizione ci sono molti elementi di percezione. Oltre al mignolo destro ci sono altre nove dita e molte altri parti del corpo. Ma della moltitudine degli elementi di percezione in questo momento dobbiamo concentrarci su uno solo, il mignolo destro. Di conseguenza il controllo acquista l’armonia.
2. La sequenza di sette numeri: 1853135.
La sequenza di nove numeri: 849995120.
3. Il secondo giorno del mese dobbiamo percepire l’armonia del Mondo in relazione a noi stessi. Dobbiamo produrre questo Mondo com’è stato creato da Dio. Guardiamo il Mondo e scorgiamo il suo aspetto passato. Guardiamo il Mondo e scorgiamo il suo aspetto futuro. Guardiamo il Mondo e scopriamo chi siamo noi nel Mondo oggi. Così sarà il Mondo sempre e in tutti i tempi.
3° giorno:
1. Il terzo giorno del mese lo dedichiamo alla concentrazione sulle piante. La pianta può essere fisica, cioè come realmente esiste nella natura. In questo caso durante la concentrazione la possiamo semplicemente osservare. Ma si può anche immaginare la pianta e concentrarci sulla sua immagine.
Questa concentrazione fa uso del metodo di riflesso seguente. Concentrandoci sulla pianta immaginiamo di formulare l’evento desiderato nella luce che essa riflette. In altre parole dobbiamo non solo immaginare l’evento, ma vederlo realmente, costruirlo in realtà. L’evento costruito tramite tale controllo risulta armonizzato, anche perché la pianta esiste già in questo mondo in armonia.
2.  La sequenza di sette numeri: 5142587;
la sequenza di nove numeri: 421954321.
3. Guardando la realtà scopriamo che ci sono molti mondi. Rivolgiamo ora lo sguardo al Mondo di cui abbiamo bisogno, avviciniamoci e allarghiamolo. Guardiamolo con lo sguardo del testimone. Avviciniamoci a questo Mondo e posando le mani sopra sentiamo il calore che emana il nostro Mondo. Ravviciniamolo verso di noi e guardiamo il Creatore. Sentiamo come ci parla e cosa ci consiglia. Confrontiamo questo sapere con le nostre conoscenze e avremo il Mondo eterno.
4° giorno:
1. E’ il giorno della concentrazione sui cristalli o sulle pietre. Possiamo prendere anche un granello di sabbia. Mettiamo che abbiamo scelto una pietra. Concentrandoci sulla pietra immaginiamo una sfera che lo circonda. È la sfera d’informazione. Mentalmente scorgiamo come tutti gli eventi desiderati cominciano a raggrupparsi all’interno della sfera. In questo modo avviene il controllo in questa concentrazione.
2. La sequenza di sette numeri: 5194726;
la sequenza di nove numeri: 715043769.
3. Dobbiamo avere lo scorcio della realtà suggerito dai presenti metodi. I metodi devono essere armoniosi. Uno deve essere conseguenza dell’altro, come il secondo è l’effetto del primo. Camminando per la strada ci accorgiamo che ogni passo nasce dal precedente. Alzandoci dopo essere stati seduti vediamo quanto diversi possono essere i nostri movimenti. Il movimento può nascere dal precedente, e produrre un altro movimento precedente. Immaginiamo il Mondo continuo, nel quale ogni movimento riguarda solo la nostra singola persona. Quando riusciamo a far diventare il Mondo monolitico, che ci suggerisce i metodi concreti di controllo nel Mondo e del Mondo, allora il nostro Mondo sarà presente dappertutto, potremo avvicinarci ad esso, prenderlo nelle mani e le mani diventeranno quel mondo che regge il nostro Mondo. Sentiremo di stabilire il contatto con il Mondo eterno, il Mondo di tutti i Mondi, sarà l’unico per tutti, il Mondo collettivo, scelto da noi e da ogni uomo. Dobbiamo crearlo in modo che sia ideale per tutti e per noi. La sua perfezione deve essere unificatrice, dobbiamo vedere la perfezione di tutti e di noi stessi nel nostro Mondo unico e allo stesso tempo nel Mondo unico di tutti.
5° giorno:
1. Il quinto giorno bisogna concentrarci sugli elementi della realtà, risultato della nostra cooperazione con altri elementi della realtà. Vediamo che cosa intendo.
Quando la nostra attenzione si rivolge ad un oggetto, la nostra coscienza si concentra su questo oggetto. Grazie al legame stabilito con noi questo elemento della realtà acquisisce una determinata parte della nostra concentrazione e una certa quantità del nostro sapere. Questo oggetto trasmette a sua volta una parte dell’informazione ricevuta da noi e del nostro stato ad altri elementi della realtà. Nello stesso modo, ad esempio, la luce del sole illuminando diversi oggetti parzialmente si riflette in essi ed illumina altri.
Quindi dopo che abbiamo guardato un oggetto, questo entrando in interazione con noi trasmette qualche cosa di suo nell’ambiente circostante. Il nostro obiettivo è di capire che cosa di proprio ogni elemento della realtà trasmette nell’ambiente. Ovviamente ci possiamo limitare ad un elemento singolo, concentrandoci sul quale immaginiamo contemporaneamente l’evento desiderato. La particolarità di questo metodo consiste nel fatto che la realizzazione dell’evento necessario avviene tramite la concentrazione sul così detto elemento secondario.
Dunque, tramite le riflessioni logiche, la chiaroveggenza o qualche altro metodo spirituale dobbiamo scoprire che cosa trasmette all’ambiente un elemento della realtà dopo il contatto con noi. Concentrandoci su questo effetto, ossia l’elemento secondario della realtà e tenendo nella mente allo stesso tempo l’evento ambito, otteniamo la realizzazione di quest’ultimo.
2. La sequenza di sette numeri: 1084231;
la sequenza di nove numeri: 194321054.
3. Quando vediamo il cielo, sappiamo della presenza della Terra. Quando vediamo la Terra, possiamo immaginare il cielo. Se ci troviamo sotto la Terra, il cielo esiste al di sopra di essa. Queste verità semplici devono essere la fonte del Mondo eterno. Uniamo il cielo con la Terra e ci accorgeremo che tutto quello che si trova sotto la Terra potrebbe essere anche sopra essa. Dobbiamo andare incontro al nostro spirito e troveremo i risorti lì dove si trovano. Avviciniamo l’eternità alla verità del Mondo e scopriremo che il Mondo è infinito, di conseguenza saprete vedere il Creatore autentico, il Creatore reale, perché Egli ci ha dato quello che abbiamo, e noi creiamo come Egli ha creato. Egli ci è molto vicino. È il nostro amico. Ci vuole bene. Dobbiamo allungare la mano verso di Lui e creare come Egli ha creato. Siamo le Sue creature e allo stesso tempo i creatori. Solo il Creatore può dare vita ai creatori. Dobbiamo vivere in armonia con il nostro Creatore. Dobbiamo essere aperti per Lui ed eterni in tutte le nostre manifestazioni, in tutte i nostri atti d’edificazione. Possiamo sempre cambiare, tutto quello che desideriamo cambiare. Abbiamo la facoltà di creare tutto quello che vogliamo creare, in quel posto dove ci troviamo e in quel momento quando desideriamo. Per perfezionarci abbiamo l’Eternità. Negli atti l’Eternità è moltiplicata con gli atti del Creatore. Siamo quello che il Creatore ha identificato in noi, quello che Egli ha creato in noi. Ma siamo anche quelli che vogliono che il Creatore si personifichi con i propri atti in quella eternità, nella quale ci vediamo noi stessi. Il Creatore presente in noi è quel Creatore che si muove insieme a noi in ogni nostro passo. Rivolgiamoci a Egli e vivremo in armonia.
6° giorno:
1. Il concetto della concentrazione in questo giorno è seguente: il cambiamento di struttura della coscienza in base alla densità della concentrazione grazie alla percezione di oggetti remoti.
Questo tipo di concentrazione è comodo quando desideriamo che un certo evento avvenga in un determinato luogo. In quel caso occorre concentrare la coscienza proprio in quell’area.
Il presente metodo è altrettanto efficace nella situazione in cui al contrario non vogliamo che un evento considerato sfavorevole si verifichi in un certo posto. In quest’ultimo caso dobbiamo eliminare l’informazione negativa. Eliminare significa deconcentrare la coscienza in quel posto. La distensione provocata impedirà la realizzazione della situazione svantaggiosa.
L’evento desiderato può essere realizzato nel luogo scelto grazie alla concentrazione lì della coscienza tramite i suoi elementi remoti. Questo metodo è già stato oggetto del nostro studio. La sua applicazione richiede l’utilizzo degli elementi della coscienza responsabili degli oggetti remoti. Possiamo percepire gli oggetti reali fisici distanti sia con la vista normale, sia con lo sguardo mentale. In tutti e due casi facciamo uso degli elementi remoti della nostra coscienza. Fissando nello stesso momento nella nostra coscienza l’evento desiderato, otteniamo il suo compimento.
Dunque l’idea del metodo è seguente: collocando l’informazione nelle aree della coscienza più remote facciamo migliorare la sua elaborazione e di conseguenza la realizzazione dell’evento necessario. Inoltre l’evento avrà luogo nel posto fissato.
Nei confronti delle forze distruttive bisogna adoperare il metodo dello sfocamento. Spostando il fuoco della nostra coscienza, possiamo liquefare l’informazione negativa in tale misura da farla diventare impercettibile, come se non fosse mai esistita.
2. La sequenza di sette numeri: 1954837;
la sequenza di nove numeri: 194321099.
3. Se ci capitasse di vedere il Mondo capovolto, dobbiamo ricordare sempre che anche capovolto, diviso o pressato il Mondo è sempre armonioso, unico e benefico. Dietro ogni capovolgimento, l’ambiguità o altro stato atipico del Mondo c’è la benevolenza Divina, e noi possiamo vivere in armonia perché sappiamo che siamo sempre stati eterni e rimarremo eterni, e nessuna struttura, nessuna informazione potrà cambiare la volontà Divina.
7° giorno:
1. Nel settimo giorno del mese bisogna concentrarsi sulle aree ultraremote della coscienza. Abbiamo a che fare con esse quando guardiamo le nuvole lontane o gli oggetti distanti, ad esempio gli alberi o le loro foglie.
La materializzazione di un oggetto o la realizzazione di un evento richiede l’elaborazione di una grande quantità d’informazione. Le aree ultraremote della coscienza garantiscono l’elaborazione ultraveloce dell’informazione. Più lontane sono le aree della coscienza adoperate, più velocemente avviene l’elaborazione dell’informazione.
La conoscenza di questo fatto trova la seguente applicazione nel presente metodo: Guardando una nuvola con la vista normale o attraverso lo sguardo mentale costruiamo allo stesso tempo l’evento desiderato proprio su questa nuvola, o su una foglia d’albero, nel caso scegliessimo essa per la concentrazione. Grazie all’utilizzo delle aree ultraremote della coscienza riusciremo presto a raggiungere il risultato ambito.
L’evento si realizzerà in modo armonioso, perché né la nuvola, né la foglia possono distruggere. Non sono in grado di causare il male a nessuno. Di conseguenza l’evento avrà lo svolgimento armonioso.
2. La sequenza di sette numeri: 1485321;
La sequenza di nove numeri: 991843288.
3. Vediamo che il Mondo segue l’evoluzione a immagine e status dei nostri atti in conformità con la volontà Divina. Il Mondo è la creazione riconosciuta da tutti, quando decidiamo di cambiarlo con i nostri atti dobbiamo metterli in sintonia con il benessere di tutti, e allora le nostre azione saranno approvate, la salute migliorerà e arriverà il benessere di tutti. Il benessere di tutti è l’atto del Mondo che ci porta nel regno Divino e fa diventare eterna la vita di tutti e la nostra vita individuale.
8° giorno:
1. In questo giorno impariamo a effettuare il controllo, concentrandoci sulle conseguenze degli eventi.
Immaginiamo che siamo seduti sulla riva di un lago e guardiamo una barca a motore che passa davanti a grande velocità. Davanti alla barca l’acqua è calma, dietro invece si formano le onde. Le onde sono l’effetto del movimento della barca.
Ora rivolgiamo il nostro sguardo a una foglia sull’albero. Essa è l’effetto dell’esistenza dell’albero.
Le nuvole coprono il cielo e sulla terra cadono le prime gocce di pioggia. Le gocce sono la conseguenza dell’esistenza della nuvola.
Gli esempi simili attorno a noi non hanno il numero. Scegliamone uno qualsiasi e concentriamoci su una delle sue conseguenze, tenendo nella mente allo stesso tempo l’evento desiderato. L’evento avrà la sua realizzazione.
Questo metodo di controllo è molto efficace e permette di modificare anche gli eventi del passato.
2. La sequenza di sette numeri: 1543218;
La sequenza di nove numeri: 984301267.
3. Possiamo notare che l’infinità della linea della cifra otto unisce in sé tutti i Mondi, che abbiamo incontrati nei sette giorni precedenti. Quando il nostro Mondo si unirà agli altri Mondi, scopriremo di avere nell’animo tanta gioia quanta diversità esiste in questo Mondo. Percependo ogni particella del Mondo come gioia universale, vedremo che la gioia è eterna, come è eterno il benessere. In questo stato di gioia universale alziamo le mani verso l’alto e sentiremo la benevolenza Divina che ci chiama all’Eternità. Dobbiamo vedere l’Eternità lì, dov’è. Dobbiamo vedere l’Eternità lì, dove non c’è. Dobbiamo vedere l’Eternità lì, dov’è sempre stata, e diventeremo i creatori dell’Eternità lì, dove dal punto di vista degli altri non c’è. Quando saremo in grado di vedere l’Eternità e di crearla, diventeremo eterni sempre e dappertutto, in qualsiasi eternità e in qualsiasi mondo. Siamo i creatori a immagine e somiglianza e l’Eternità ci crea a immagine e somiglianza. Creando l’eterno creeremo noi stessi. Creando noi stessi, creiamo l’eterno, così come l’Eternità può creare un'altra Eternità e come il Creatore creò tutti gli uomini allo stesso tempo.
9° giorno:
1. La concentrazione del nono giorno può essere intitolata come concentrazione sulle aree ultraremote della coscienza nei punti più vicini della nostra coscienza. Il presente metodo di concentrazione consiste nel trasferimento delle aree più remote della coscienza in quelle vicine al massimo. Nello stesso tempo il trasferimento non deve cambiare la nostra percezione né delle aree lontane, né di quelle vicine. In questo modo riceviamo l’unico impulso per la creazione di qualsiasi elemento del Mondo. Non appena lo otteniamo diventeremo gli esperti nel controllo, ci basterà concentrarci spiritualmente per normalizzare qualsiasi situazione, il solo nostro volere farà realizzare qualsiasi desiderio.
L’unico impulso menzionato sopra sviluppa uno stato spirituale particolare. Questo stato non è legato immediatamente al pensiero, perché la presenza del pensiero in tale stato non è obbligatoria, ma ci può essere ad esempio la concentrazione sul bene, sull’edificazione o sull’instaurazione dell’armonia.
La sola presenza di tale armonia in questo stato favorisce il corso positivo degli eventi.
È da sottolineare che questo tipo di concentrazione mette in rilievo una forma particolare di percezione. La percezione è situata all’interno della nostra coscienza, ne fa parte, e la dobbiamo strutturare in tal modo da farla funzionare come è stato indicato.
Il metodo di concentrazione citato tocca le questioni profonde del controllo in base alla coscienza.
2. La sequenza di sette numeri: 1843210;
La sequenza di nove numeri: 918921452.
3. Considerando il Mondo come una struttura molto profonda della costruzione del Mondo possiamo vedere che tutto quello che esiste in natura, ad esempio le piante, l’uomo, l’animale, ogni molecola, o quello che ancora non è stato creato o è stato creato prima, tutto ha una base unica di Dio, la dimostrazione del Suo meccanismo della creazione. Scoprendo come viene creato tutto, saremo in grado di farlo anche noi. Ci dobbiamo arrivare attraverso il fondamento del nostro “Io”, la profondità del nostro “Io”, e allora vedremo come il nostro “Io” si sviluppa insieme a tutto l’Universo, cresce e si trasforma nel Mondo. Noi siamo il Mondo. Noi siamo la realtà. Guardiamola con gli occhi di ciascuno, con i nostri propri occhi e troveremo che il nostro animo sono i nostri occhi. Guardiamola con il nostro animo e vedremo il Mondo vero, sapremo come correggerlo e farlo diventare tale da portarci all’Eternità. Sapremo sempre la strada guardando il Mondo da dentro di noi e da fuori di noi.
10° giorno:
1. La concentrazione esercitata in questo giorno consiste nella meditazione contemporaneamente su tutti gli oggetti della realtà nel momento di un solo impulso della percezione di tutti questo oggetti.
Concentriamoci sul fatto che tutti gli oggetti accessibili alla nostra percezione debbano essere colti in un solo momento della percezione. In un attimo percettivo dobbiamo cogliere tutti gli oggetti esteriori.
Ovviamente all’inizio l’informazione percepita su tutti gli oggetti può essere parziale. Non vi preoccupate, l’obiettivo del nostro lavoro è di raggiungere la percezione massima di tutti gli oggetti. Col tempo acquisiremo questa capacità.
Comunque anche nella tappa iniziale dell’esercitazione di percezione riusciremo ad ottenere qualche informazione su ciascuno degli oggetti. Per esempio, avremo l’informazione sull’esistenza di questi oggetti.
Per avere l’informazione sull’oggetto ci basta trovare il punto necessario di concentrazione e sintonizzarci. Potremo accedere all’informazione su qualsiasi oggetto e a tutte le sfere di controllo. Siccome questo metodo di concentrazione insegna a percepire contemporaneamente il numero massimo di oggetti, questa esercitazione ci permetterà di controllare simultaneamente grandi masse d’informazione.
Possiamo citare il seguente esempio di risultato prodotto da questa attività pratica. Immaginiamo di avere davanti a noi un computer. Ci basterà uno sguardo su questo computer per sapere come gestirlo e quali azioni si possono effettuare grazie ad esso.
Questo tipo di concentrazione ci fornisce l’informazione di qualsiasi oggetto, perché la rispettiva esercitazione ci insegna a effettuare il controllo di ogni oggetto d’informazione. L’accesso al controllo può essere sia logico, come incondizionato, ossia basato sulla spiritualità.
Ecco le dieci esercitazioni di concentrazione per la prima decade del mese. In sostanza i miei lettori sarebbe in grado di dedurre da soli le concentrazioni successive fino alla fine del mese in base alle relazioni di causa-effetto nel campo d’informazione. In altre parole si possono sviluppare ulteriormente le conoscenze acquisite finora, considerando tutto il lavoro dal punto di vista del controllo fondamentale. Tuttavia andremo avanti con l’esposizione dei metodi di concentrazione, ma in forma più breve.
2. La sequenza di sette numeri: 1854312;
La sequenza di nove numeri: 894153210.
3. L’unione tra le due cifre: l’uno e la nuova cifra zero ci ha mostrato il Mondo in tale aspetto come se lo zero fosse inizialmente stato presente nella cifra uno. Quando noi guardiamo l’uno e aggiungendo lo zero lo facciamo crescere fino a dieci, compiamo un’azione. La nostra azione deve essere armoniosa. Dobbiamo sentire che ogni nostro atto è in grado di aumentare significativamente, di accrescere quantitativamente e qualitativamente ciascuna delle nostre manifestazioni. Noi siamo la manifestazione del Mondo. Mettiamolo in armonia con quello che vediamo. Osserviamo noi stessi e i nostri pensieri. Dobbiamo essere lì, dove siamo, e lì, dove non siamo. Dobbiamo essere dappertutto, perché siamo i Creatori. La nostra armonia porterà all’Eternità. La resurrezione è un elemento dell’Eternità. Anche la vita eterna è un elemento dell’Eternità. Dobbiamo trovare un’Eternità autentica per noi, della quale la vita eterna e la resurrezione sono dei casi singoli. Dobbiamo diventare i creatori di tutto. Dobbiamo sapere chiaramente quello che arriverà dopo la resurrezione e la vita eterna autentica. La vita eterna autentica genera lo status d’Eternità successivo, lo status successivo del Mondo e della personalità. Dobbiamo esserci sempre pronti e ricordare che altri obiettivi, quelli dell’Eternità, quelli nati prima di noi e quelli che poniamo davanti a noi, generano Mondi nuovi, costruiti nella nostra coscienza. La nostra Eternità è contenuta dentro di noi. Siamo già eterni, basta capirlo. Passiamo a questo livello grazie all’atto sapiente, come quello dell’unificazione dell’uno con lo zero e l’eternità riempirà ogni nostra azione, ciascuna delle nostre manifestazioni, qualsiasi nostro passo.
11° giorno:
1. In questo giorno sperimentiamo la concentrazione sui fenomeni che riguardano l’interazione tra l’uomo e gli animali. Ad esempio, abbiamo a casa un cane, un gatto o un pappagallino. Riflettiamo sul significato più profondo della nostra interazione con essi, i nostri contati, la comunicazione. Come avvengono dal punto di vista degli animali stessi?
Il capire i processi della percezione e del pensiero di altri partecipanti dell’interazione ci permette di entrare nella struttura di controllo della realtà.
2. La sequenza di sette numeri: 1852348;
La sequenza di nove numeri: 561432001.
3. Nello stesso modo in cui abbiamo fatto aumentare la cifra uno di dieci volte aggiungendo accanto la cifra zero, possiamo ottenere il numero successivo inserendo a suo fianco l’uno. Il numero 11 è la personificazione del Mondo, quello che è dentro di noi e quello visibile a tutti. Siamo quella essenza visibile sempre a tutti gli uomini, ogni persona può ricevere la nostra esperienza armoniosa, quella che abbiamo approfondito nel nostro sviluppo. Condividiamo la nostra esperienza e la vita sarà eterna.
12° giorno:
1. In questo giorno ci concentriamo sui fenomeni, legati alla creazione di un intero. Ad esempio, vediamo un’oca o un cigno perdere una piuma: dobbiamo concentrarci su come bisogna agire per farla ritornare a suo posto. Come si potrebbe ottenere ciò? Cerchiamo di capire come creare o ricreare un tutto.
Prendiamo un altro esempio: una foglia è caduta dall’albero. Come farla ritornare a posto e aiutare l’albero a riacquistare il suo aspetto iniziale?
Si tratta della concentrazione basata sulla raccolta dei singoli elementi della realtà in un insieme, che rappresenta il loro stato normale. L’attività pratica di concentrazione in questo caso produce la capacità di controllo.
In questa concentrazione come in molte altre l’oggetto siamo noi stessi. Siamo in grado di ricostituire qualsiasi nostro organo. Una volta una donna si rivolse a me con la richiesta d’aiuto: durante un’operazione le fu tolto l’utero. Era un caso molto serio. Applicai gli stessi principi descritti nel presente libro e feci ricostruire l’utero. La signora vive con l’utero integro e sano.
2. La sequenza di sette numeri: 1854321;
La sequenza di nove numeri: 485321489.
3. Uniamoci con il Mondo nel suo involucro, come lo percepiamo nei nostri atti e ci accorgeremo che i nostri atti sono l’essenza del Mondo sempre in armonia con noi. Scopriremo che il Signore mandandoci la Sua grazia voleva la nostra unione. Dobbiamo essere uniti lì, dove il Signore crea lo sviluppo. L’unione con Dio è nello sviluppo. Nello sviluppo Divino, autentico e creativo l’unione si produce in ogni istante del nostro movimento. Andiamo avanti e ci sviluppiamo in direzione dell’Eternità e questa sarà per sempre la nostra unione con il Creatore nel nostro sviluppo eterno. L’Eternità della vita è l’unione autentica con il Creatore.
13° giorno:
1. Nel tredicesimo giorno bisogna concentrarsi sui singoli elementi discontinui di un oggetto della realtà.
Immaginiamo il momento di percezione di un oggetto, ad esempio di un camion, una palma o una pietra, la scelta è irrilevante. È importante distinguere nell’oggetto scelto i singoli frammenti, le sue parti. Per esempio possiamo immaginare il camion con tutti i suoi elementi.
Vale la pena ricordare che questa procedura è valida per qualsiasi forma, tranne quelle umane. L’uomo deve essere percepito sempre per intero. È una legge. Il nostro obiettivo in questo caso è di scoprire i legami persistenti tra le singole parti. Se riusciamo a trovarli, allo stesso tempo tenendo presente nella mente l’evento desiderato, per esempio una guarigione di qualcuno o l’acquisizione della capacità di chiaroveggenza, otterremo la sua realizzazione. In questo modo è opportuno perfezionare le nostre facoltà di controllo.
2. La sequenza di sette numeri: 1538448;
La sequenza di nove numeri: 154321915.
3. Vedremo i volti di quelli che creavano il Mondo prima di noi. Vedremo i meccanismi secondo i quali il Mondo fu creato prima di noi. Vedremo il Mondo che fu prima di noi. Sentiremo di essere sempre esistiti e trasferiremo questa sensazione su quei volti e con questa sensazione creeremo i meccanismi. Ci accorgeremo che tutto quello che ci circonda, riprodotto artificialmente o creato in modo naturale, è il Creatore. Ci personificò in quello che noi vediamo. La nostra personificazione è il Mondo che si sta creando. Potremo trovare in conseguenza qualsiasi tecnologia di sviluppo spirituale, intellettuale o tecnologico, purché essa sia creativa. Dobbiamo considerare lo sviluppo come un’evoluzione equivalente e onnipresente di qualsiasi elemento della realtà e di qualsiasi oggetto d’informazione, e riusciremo a distinguere un’essenza che è il nostro animo, la nostra personalità e il nostro Creatore. L’individualità del Creatore e la creazione di tutti gli uomini sono la base dell’armonia del Mondo, caratterizzante tutto, sempre presente e ovunque comprensibile. Il Creatore, creando personalmente noi e solo noi, creò tutti gli uomini allo stesso tempo. Così anche noi dobbiamo creare il Mondo individualmente e allo stesso tempo per tutta la gente e per tutti i tempi e gli spazi.
14° giorno:
1. In questo giorno ci dobbiamo concentrare sul movimento degli oggetti circostanti. Osservandoli ci domandiamo: perché la nuvola si muove? Perché la pioggia cade? Perché gli uccelli volano? Come accade tutto ciò? Cerchiamo il significato informativo d’ogni evento. Tale concentrazione accompagnata dal pensiero dell’evento desiderato favoriscono la realizzazione di quest’ultimo e il perfezionamento dell’arte del controllo.
2. La sequenza di sette numeri: 5831421;
La sequenza di nove numeri: 999888776.
3. In questo giorno dobbiamo vedere nelle nostre mani le mani che riflettono la luce della vita, le dita come dita riflettenti la luce delle nostre mani. Dobbiamo vedere che il nostro corpo splende di luce luminosa d’amore, di bene e di salute, di luce della mia Dottrina sulla vita eterna. In questo giorno i lettori possono percepire la mia Dottrina e rivolgersi a me nel pensiero. Si può indirizzarsi da me anche in qualsiasi altro giorno del mese e in qualunque stato chiedendo qualsiasi cosa di cui si ha bisogno per arrivare alla vita eterna e l’edificazione universale. Aiuterò tutti! Ma ci si può rivolgere anche a sé stessi, e scoprire da soli che cosa avete ricevuto da me. Potete vedere questo sapere, applicarlo e trasmetterlo agli altri. In questo giorno si può entrare in armonia con me come in qualsiasi altro giorno precedente o successivo. Anche nei giorni quando il tempo non sarà misurabile con il tempo e lo spazio, potete rivolgervi a me con la richiesta d’aiuto, di conversazione, di realizzazione di un evento o solo di essere accolti. Siamo liberi come lo eravamo sempre. Imparate questa regola e diffondetela agli altri e la vostra vita sarà eterna lì dove ci sono io. E la vita diventerà eterna lì, dove ci siete voi, dove ci sono tutti gli uomini. L’Eternità sarà lì dove c’è tutto e ci sta sempre. Questo principio sarà vero e attendibile per tutti, lo è già, e noi siamo quelli che siamo nell’Eternità, perché noi siamo l’Eternità.
15° giorno:
1. Il secondo giorno del mese abbiamo praticato la concentrazione sul mignolo della mano destra. Il quindicesimo giorno possiamo utilizzare come oggetto di concentrazione qualsiasi altra parte del nostro corpo, altre dita, i piedi o altro, a nostra scelta. La concentrazione segue lo stesso procedimento descritto per il secondo giorno.
2. La sequenza di sette numeri: 7788001;
La sequenza di nove numeri: 532145891.
3. Il quindicesimo giorno del mese dobbiamo sentire la grazia Divina che ci è stata mandata dall’Intelletto Universale, riconoscente al Signore per la propria creazione, per la creazione di ogni suo elemento e del suo status che gli permette di riprodurre l’Universo, perché Dio è presente ovunque. Secondo questo principio avvertiremo la gratitudine delle piante e degli animali nei nostri confronti, sentiremo la gratitudine di un’altra persona e il suo amore. Sentiremo di amare gli altri. La creazione, la grazia e la compenetrazione sono nell’amore. L’amore universale, raggiungibile per tutti e raggiungente tutti è il Creatore, il quale ha personificato il Mondo in noi. Siamo la manifestazione dell’amore del Creatore, perché Egli è l’amore verso di noi. Abbiamo avuto il dono del Creatore inizialmente, e il dono siamo noi, siamo creatori, perché creati dal Creatore, Dio eterno, universale, dobbiamo andare verso di Lui, ed Egli è dappertutto. Andiamo lì dove ci chiama, perché Egli ci chiama dappertutto. Egli è dove siamo noi, è ovunque siamo noi. Noi siamo nel movimento del Creatore, siamo la personificazione della Sua Eternità. Vedremo che Egli ha creato il Mondo eterno nell’evoluzione reciproca e universale, che il Mondo è stato creato eterno, che il Mondo personifica noi eterni. Siamo creatori, che costruiscono l’eterno e il Creatore ci ha creati eterni nel momento della creazione del Mondo eterno.
16° giorno:
1. In questo giorno dobbiamo concentrarci sugli elementi della realtà esterna che entrano in contatto con il nostro corpo.
In questa concentrazione cerchiamo di sentire la cooperazione con i nostri amici il sole, l’aria e l’acqua.
Ci concentriamo sul calore che ci danno i raggi di sole. Sentiamo il loro tocco, il calore che ci scalda.
Sentiamo il venticello che soffia su di noi. Sentiamo come ci sfiora. Potrebbero essere anche forti raffiche di vento o aria immobile. Se allo stesso tempo fa molto caldo e umido, sentiamo contemporaneamente il calore, l’aria e l’umidità sul viso.
Sentiamo l’effetto rinfrescante dell’acqua quando laviamo il viso, facciamo la doccia o facciamo un bagno.
Le concentrazioni sono praticabili anche nella stagione fredda. Il nostro viso è sempre scoperto. Nella stagione estiva sulla spiaggia tutto il nostro corpo gode il contatto con il sole, l’aria e l’acqua. Inoltre possiamo aggiungere il contatto con la terra.
Queste concentrazioni hanno una grande importanza, in quanto stabiliscono un nostro contatto consapevole con le forze della natura.
Tale esercitazione ovviamente può essere praticata ogni giorno.
Tenendo nella mente nello stesso tempo l’evento ambito otteniamo la sua realizzazione.
2. La sequenza di sette numeri: 1843212;
La sequenza di nove numeri: 123567091.
3. Dobbiamo sentire l’armonia lì dov’è, cioè ovunque. È l’armonia del Creatore. Sentiamo l’armonia dove essa è presente ora, dov’era prima e sarà anche in futuro, dove non c’è mai stata e dove sarà sempre. È l’armonia del cambiamento. È l’armonia della trasformazione. È la trasformazione nella vita eterna. Avviciniamoci a noi stessi dappertutto, sentiamo questa armonia ovunque, e vedremo che la nostra armonia emana onde di gioia e d’amore. Vedremo che noi facciamo diventare il Mondo armonioso per sempre nel suo status eterno d’equilibrio. Stiamo combattendo nella grazia eterna Divina per la vita e la fede eterna.
17° giorno:
1. Il diciassettesimo giorno del mese ci dedichiamo alla concentrazione sugli elementi della realtà esterna, i quali secondo noi ci circondano sempre. È lo spazio circostante, il Sole, la Luna, le costellazioni e tutto quello che crediamo esistere sempre. Ci concentriamo su uno di questi elementi e come al solito rammentiamo l’evento che vogliamo far realizzare.
2. La sequenza di sette numeri: 1045421;
La sequenza di nove numeri: 891000111.
3. Guardiamo con l’occhio onniveggente il risuscitamento di tutti e di tutto. Noteremo che la ricostruzione del Mondo è la realtà nella quale viviamo. Sentiremo di vivere nel Mondo eterno. Andiamo avanti su questo camino e scorgeremo la strada che ci chiama. Prendiamo questa strada e vedremo il Creatore eterno, proveremo il piacere della nostra eternità ed è proprio questo piacere l’Eternità della vita. L’amore del Creatore è immenso, la sua semplicità è confidenziale, Egli è semplice e trasparente come l’abbiamo sempre immaginato, è buono e costruttivo come abbiamo sempre saputo. È il nostro Creatore e Egli ci offre la strada. Prendiamo la Sua strada, perché la Sua strada è anche la nostra.
18° giorno:
1. E’ il giorno della concentrazione sugli oggetti immobili. Possiamo scegliere un oggetto a nostro piacere: un edificio, un tavolo, un albero. Dobbiamo trovare la natura individuale dell’oggetto scelto, il suo senso. Dobbiamo capire che cosa questo oggetto rappresenta per noi. Questo è l’idea della concentrazione.
In seguito non ripeterò più che durante la concentrazione occorre tenere ben presente nella mente l’evento la cui realizzazione vogliamo raggiungere. Sarà sottointeso.
2. La sequenza di sette numeri: 1854212;
La sequenza di nove numeri: 185321945.
3. Noi ci dirigiamo lì, dove ci sono gli uomini, lì dove ci sono gli eventi. Lavoriamo dove c’è la resistenza. Quando ce ne rendiamo conto la resistenza diventa trasparente, la sua forza diminuisce, cominciamo a vedere il mondo dell’Eternità, anche se la resistenza non è ancora cessata del tutto. Dobbiamo andare ed essere ovunque vogliamo. Possiamo essere dappertutto. Possiamo abbracciare tutto il mondo della grazia, per cui dobbiamo lottare contro la resistenza a favore della vita eterna e allora la resistenza crollerà e dietro essa scorgeremo la luce della vita eterna. Sarà così sempre e in tutti i tempi.
19° giorno:
1. In questo giorno sperimentiamo la concentrazione sui fenomeni della realtà esterna, nei quali qualche cosa inizialmente intero si trasforma in un insieme di singoli elementi. L’esempio di tale fenomeno è la nuvola che si trasforma in gocce di pioggia, o la chioma d’albero che muta in singole foglie cadenti.
Durante la concentrazione su simili fenomeni cerchiamo di scoprire le leggi in base alle quali si potrebbe evitare tale sviluppo di eventi. La scoperta di queste leggi è l’obiettivo della concentrazione del diciannovesimo giorno.
2. La sequenza di sette numeri: 1254312;
La sequenza di nove numeri: 158431985.
3. La lotta dello spirito per il suo posto autentico nel Mondo, così come la lotta del nostro animo per la personificazione del Creatore, fa diventare il nostro intelletto e la mente controllabili. La nostra coscienza si trasforma in universale e la nostra parte della coscienza diventa la coscienza universale. Diventiamo quelli che siamo davvero. La nostra eternità si manifesta nei nostri pensieri, i pensieri diventano l’Eternità, i nostri pensieri donano l’Eternità al Mondo. Noi saremo lì, dove siamo, saremo lì dove non ci siamo. Esisteremo sempre anche se il Mondo consiste di intervalli temporali, lì dove saremo noi gli intervalli del tempo diventeranno il Mondo, lo spazio si unirà con l’Eternità, il tempo cederà e noi saremo nel movimento, vivremo nel tempo eterno, percepiremo il tempo eterno, questo tempo verrà da noi. Ogni attimo del nostro tempo è eterno. Dobbiamo sentire l’Eternità in ogni istante e ci accorgeremo di possederla già.
20° giorno:
1. In questo giorno il nostro obiettivo sarà la concentrazione sulle aree remote della coscienza. Dovremo aiutare la gente.
Immaginiamo di dover spiegare qualcosa ad un’altra persona, qualcosa che egli non sa o non capisce. Sappiamo già che in realtà ogni uomo possiede tutto il sapere, il suo animo contiene qualsiasi conoscenza. Il nostro scopo quindi è di aiutarla a rendersi conto dell’informazione già in suo possesso. Proprio in tale presa di coscienza del sapere nascosto nel nostro animo consiste la comprensione autentica.
È più facile aiutare l’uomo a capire l’informazione necessaria custodita nel suo animo tramite le aree remote della sua coscienza. Si può arrivare ad essi attraverso le aree remote della nostra coscienza.
Questa esercitazione ci introduce nell’attiva partecipazione del programma di salvataggio. A questo proposito è indispensabile sottolineare un punto cardine di questa concentrazione. La concentrazione deve garantire un effetto positivo del controllo degli eventi per tutti, senza distinzione, l’evoluzione favorevole degli eventi per tutta la gente, indipendentemente dal luogo in cui essa è dislocata. La gente deve ricevere il nostro aiuto anche se si trova a grande distanza da noi.
In forma breve possiamo chiamare questo esercizio la concentrazione sul successo di tutti. Grazie al nostro lavoro le situazioni concrete nella vita di tutta la gente avranno uno sviluppo positivo.
Volendo, soprattutto in fase iniziale, all’inizio dell’attività pratica possiamo aggiungere alla concentrazione descritta anche un’altra esercitazione: ci dobbiamo concentrare sugli oggetti remoti, ad esempio il Sole, i pianeti o le stelle e le costellazioni. Non è necessario essere in grado di scorgerli con la vista normale. Il nostro scopo è di capire che cosa sono essi dal punto di vista dell’informazione.
2. La sequenza di sette numeri: 1538416;
La sequenza di nove numeri: 891543219.
3. Guardiamo il Mondo dalla posizione più alta della nostra coscienza, dal punto di vista della posizione più profonda del nostro animo e con l’aspirazione più spirituale al benessere di tutti, guardiamo il Mondo come se fosse ancora nella fase di creazione e creiamolo com’è adesso. Ma nel crearlo simile a com’è oggi, dobbiamo cambiare lo stato del Mondo con i suoi vizi verso il miglioramento, nella direzione dell’edificazione e della vita eterna. Scopriremo in seguito che i vizi non sono in realtà i vizi, ma la comprensione errata del Mondo. Dobbiamo capire il Mondo correttamente come ce lo insegna il Creatore e scopriremo che Egli è dappertutto e la correttezza è ovunque, basta andarle incontro, non negarla ed avvicinarci a questa correttezza per sempre, e allora vedremo il Mondo trasformato. Scopriremo che l’Universo è divenuto nostro, che il Creatore è contento di noi, che noi stessi siamo creatore, e possiamo creare dappertutto, sempre e per sempre. Siamo gli aiutanti del Creatore, siamo gli aiutanti di qualsiasi persona e come Creatore stesso creiamo il creatore e raggiungiamo il punto di unione di tutti. Il punto dell’unione di tutti è il nostro animo. Guardiamolo e vedremo la luce della vita. È la luce emanata dal nostro animo. La luminescenza del nostro animo è quello che ci chiama in alto, lontano, la luminescenza dell’animo è il Mondo. Vediamo il Mondo perché lo vede il nostro animo. Vediamo l’animo perché abbiamo gli occhi dell’animo. Guardiamo noi stessi da tutti i lati e scopriremo l’unione universale con tutto il Mondo, che esiste sempre e dappertutto. Il nostro pensiero è il pensiero del Mondo. Il nostro sapere è il sapere del Mondo. Distribuiamo il sapere della vita e diffondiamo la luce del nostro animo, vedremo la vita eterna in quello stato in cui ci troviamo. Scopriremo che la vita eterna è da tempo con noi, che è esistita ed esisterà sempre. La vita eterna siamo noi.
21° giorno:
1. Il ventunesimo giorno dobbiamo praticare la concentrazione sulle sequenze dei numeri in direzione opposta. L’esempio di una tale sequenza è: 16, 15, 14, 13, 12, 11, 10. I numeri che compongono la sequenza devono essere inclusi tra 1 e 31 (il numero massimo di giorni in un mese). Quindi abbiamo a nostra disposizione 31 numeri. Affidiamo al nostro intuito la scelta dei numeri per la composizione della sequenza.
2.  La sequenza di sette numeri: 8153517;
La sequenza di nove numeri: 589148542.
3. Vediamo come scorre un ruscello dalle montagne. Vediamo come si scioglie la neve. Rivolgiamo il nostro sguardo mentale a queste immagini se le abbiamo già viste con gli occhi. Scopriremo che il nostro pensiero non è diverso dagli occhi. La nostra coscienza non si distingue dal nostro corpo. Vedremo che il nostro animo costruisce il corpo. Non dimentichiamo queste conoscenze, trasferiamole da un secondo in un altro, trasmettendole agli altri e costruendo da un istante l’Eternità. Costruiremo noi stessi eternamente come se fossimo vissuti prima, questa costruzione eterna è la vita eterna. In base allo stesso principio costruiamo attorno a noi stessi anche gli altri oggetti, creiamo i mondi. Creiamo la gioia e seminiamo il grano, creiamo il pane e costruiamo gli strumenti, le macchine, facciamo queste macchine assolutamente innocue, incapaci di distruggere, e allora scopriremo di vivere già in questo mondo, vedremo che tutto ciò ci è mandato da Egli, che le macchine sono la manifestazione di Dio e della nostra coscienza. Fermiamo la macchina se essa crea pericolo. Creiamo il corpo se è malato, risuscitiamo se qualcuno se n’è andato, impediamo che qualcun altro se ne vada. Siamo i creatori, dobbiamo prendere, agire e andare avanti in armonia con tutto il Mondo, in armonia con tutto il creato, in armonia con tutto quello che sarà mai creato in tutta l’infinità del Mondo, e in armonia con noi stessi.
22° giorno:
1. In questo giorno dobbiamo concentrarci sugli elementi della realtà caratterizzati dalla riproduzione interminabile. Né è esempio il concetto dell’Eternità, o lo spazio infinito.
2. La sequenza di sette numeri: 8153485;
La sequenza di nove numeri: 198516789.
3. Il nostro animo è una struttura creata, è una struttura ricostruibile. Guardiamo come si costruisce e come si ricostruisce. Il nostro animo è nell’atto di ricostruzione, apriamo il nostro mondo e vediamo come si è riprodotto il Creatore, guardiamo il meccanismo di ricreazione e scopriamo l’amore. L’amore è quello che porta la luce al Mondo. L’amore è quello su cui è costruito il mondo. L’amore è quello che esiste da sempre. Guardiamo chi ha creato l’amore e vedremo noi stessi. L’amore appartenente a noi siamo noi, appartenenti all’amore. Costruiamo con amore, costruiamo con prosperità, costruiamo con gran gioia di vita e di felicità universali, e vedremo la gioia che sentono tutti attorno a noi. Dobbiamo vedere la gioia di quelli che ci stanno vicini e il nostro cuore si riempirà di felicità. Viviamo in felicità, in armonia e la felicità ci porterà l’Eternità. Guardiamo con i nostri occhi eterni, con il nostro corpo eterno, con lo sguardo eterno i nostri parenti e doniamo a loro l’Eternità. Guardiamo con la nostra Eternità tutti gli uomini, e doniamo a loro l’Eternità. Guardiamo con la nostra Eternità tutto il Mondo, tutto quello che ci circonda e doniamo a loro l’Eternità. Il Mondo fiorirà, ci sarà un fiore che fiorirà eternamente. Questo fiore sarà il nostro Mondo, il Mondo di tutti. E noi vivremo e la nostra felicità sarà eterna.
23° giorno:
1. In questo giorno dobbiamo concentrarci sull’evoluzione di tutti gli elementi della realtà nella direzione della realizzazione degli obiettivi Divini.
2. La sequenza di sette numeri: 8154574;
La sequenza di nove numeri: 581974321.
3. Guardiamo il Mondo, esaminiamo quello che c’è da fare al suo interno, guardiamo le nostre faccende domestiche, i nostri sentimenti. Studiamo come i nostri sentimenti sono legati agli eventi, perché guardiamo avanti, perché percepiamo, perché i nostri affari vanno in un modo piuttosto che in un altro. La parola “altrimenti” non può esistere nel Mondo, perché il Mondo è unico e multiforme nella sua unità. Esaminiamo perché la parola “unico” significa multiforme. Sentiamo tutta la natura dei fenomeni in una nostra faccenda concreta. Studiamo questa faccenda da tutti gli aspetti. Guardiamo il nostro organismo e ricostruiamolo con un istante mentale. Guardiamo la nostra coscienza e facciamole risolvere tutti i nostri problemi. Guardiamo il nostro animo e scopriremo che contiene già tutto il sapere.
24° giorno:
1. In questo giorno nel corso della concentrazione dobbiamo trasformare la forma umana in un qualsiasi altro oggetto, ad esempio una cassetta video, una penna, una pianta. Dobbiamo scoprire da quale elemento della forma umana nasce per esempio la cassetta, ovvero come bisogna concepire l’aspetto dell’uomo per ottenere la cassetta.
2. La sequenza di sette numeri: 5184325;
La sequenza di nove numeri: 189543210.
3. Noi vediamo la realtà che solo noi vediamo. Siamo arrivati alla realtà che rappresenta noi. Guardiamo tutti i giorni dal primo al ventiquattresimo e vedremo che il nostro amore è infinito. Guardiamo il Mondo con amore, studiamo com’è costruito il sentimento, guardiamo il sentimento come creazione eterna e arriveremo all’amore come Eternità. Ci arriviamo sempre e rimaniamo per sempre con amore. Il Creatore ci ha creati innamorati. Siamo creature Divine e amiamo. L’amore è la vita, la vita è l’amore. Diamo l’amore lì dove andiamo, diamo l’amore lì dove ci determiniamo e ci predeterminiamo. L’amore può essere espresso non con le parole o con i sentimenti, ma i nostri atti sono l’amore lì dove creiamo.
25° giorno:
1. In questo giorno possiamo concentrarci su qualsiasi oggetto a nostra scelta. È importante che le concentrazioni siano multiple e che differiscano tra loro. Analizziamole e uniamo diversi oggetti di concentrazioni da questo insieme nei gruppi in base a qualche caratteristica. Ad esempio, il videoregistratore e la cassetta possono essere attribuiti ad un gruppo, perché si completano nella realizzazione della loro destinazione. Lo stereo e il videoregistratore appartengono allo stesso gruppo in quanto articoli creati con l’utilizzo dell’elettronica. Allo stesso gruppo si possono ascrivere gli oggetti dello stesso tipo, per esempio due libri. Tuttavia dal punto di vista del loro contenuto o tema questi libri possono finire in gruppi diversi se nella formazione dei gruppi è determinante il principio tematico.
Abbiamo la piena libertà creativa. A casa possiamo dare un’occhiata intorno e adoperare ai fini della concentrazione i diversi oggetti circostanti.
2. La sequenza di sette numeri: 1890000;
La sequenza di nove numeri: 012459999.
3. Concentriamoci sul pensiero di noi stessi. Cogliamo il pensiero di noi stessi come un nostro riflesso. Guardiamo noi stessi come guardiamo gli altri. Guardiamo noi stessi come guardiamo un ramo dell’albero, una foglia della pianta, la rugiada mattutina o la neve sul davanzale. Vedremo quello che è eterno davanti a noi, vedremo che noi siamo eterni.
26° giorno:
1. In questo giorno impariamo a vedere l’intero e la sua parte contemporaneamente, il generale e il particolare.
Immaginiamo una mandria di mucche: possiamo vedere tutta la mandria e allo stesso tempo concentrarci su una singola mucca, capire di che cosa vive, a cosa pensa, come va a svilupparsi. Oppure possiamo rivolgere la nostra immaginazione ad un formicaio e ad una singola formica.
Questa concentrazione ci insegna a vedere con lo stesso sguardo l’insieme e la sua parte, il generale e il particolare.
2. La sequenza di sette numeri: 1584321;
La sequenza di nove numeri: 485617891.
3. Prendiamo in considerazione il fatto che la nostra evoluzione è eterna. Notiamo che la nostra evoluzione è costante. Occupiamoci di quello che è eterno, perché ogni movimento è eterno e ogni cosa è la personificazione dell’Eternità, ogni persona è l’Eternità e ogni animo è una moltitudine delle Eternità. Andiamo alle Eternità multiformi dall’Eternità unica e vedremo che l’Eternità è una per tutti. Attraverso questo sapere arriveremo a comprendere il nostro animo e scopriremo di essere creatori di quello di cui abbiamo bisogno. Applichiamolo alla creazione di ogni cosa e vedremo che ogni cosa è creata da noi. Applichiamolo alla nostra salute e capiremo che il nostro organismo è sempre autoricostituibile. Applichiamolo alla salute degli altri e curando gli altri matureremo esperienza anche per noi stessi. La cura degli altri è sempre un’esperienza per sé stessi. La ricostituzione di tutto è sempre l’esperienza per noi. Facciamo del bene, diamo più felicità e gioia e riceveremo l’Eternità tra le mani come uno strumento concreto di tecnologia della nostra coscienza. Estendiamo la coscienza sulle rigide condizioni dell’Eternità. Lì dove l’Eternità si allarga, superiamola, superiamo l’Eternità nell’infinità e vedremo che siamo la personificazione del Creatore. Noi creiamo lì, dove l’Eternità ancora solo si allarga, siamo i creatori dell’Eternità, teniamo sotto controllo l’Eternità e l’Eternità obbedisce a noi sempre.
27° giorno:
1. In questo giorno dobbiamo praticare la stessa concentrazione del nono giorno del mese con la differenza di aggiungerci lo sviluppo infinito d’ogni elemento della concentrazione.
2. La sequenza di sette numeri: 1854342;
La sequenza di nove numeri: 185431201.
3. Aiutiamo quelli che hanno bisogno di essere aiutati. Aiutiamo quelli che non hanno bisogno di aiuto. Aiutiamo noi stessi, se ci occorre aiuto. Aiutiamo noi stessi, se non ci serve aiuto. Dobbiamo considerare la parola aiuto in senso più ampio, e la bontà come personificazione dell’aiuto. Siamo buoni e aiutiamo. Siamo creatori e abbiamo l’aiuto. Ogni atto della nostra creazione ci porta aiuto. Tutto quello che abbiamo creato ci aiuta. Abbiamo una quantità infinita di aiutanti, e noi aiutiamo una quantità infinita di persone. Tra noi e tutti gli altri c’è un legame universale, aiutiamo sempre tutti e tutti ci aiutano. Attraverso i legami universali e l’aiuto reciproco portiamo la società alla prosperità, doniamo la felicità a tutti e scopriremo di essere in armonia universale con tutti, dove Dio-Creatore è tutto quello che è stato creato attorno a noi, è tutto quello che abbiamo creato noi. La personificazione di Dio come nostro creatore si manifesterà nel nostro animo con la comprensione autentica del Mondo nell’autoevoluzione già dopo che abbiamo ottenuto l’Eternità della vita. L’Eternità della vita è l’infinità del Creatore. Per essere viventi in infinità, bisogna essere creabili in infinità. Per essere creabili in infinità non occorre nulla, perché siamo creati per sempre, per essere creabile eternamente. Possiamo far sì che ogni nostro pensiero, ogni nostro movimento, ogni nostro atto crei l’Eternità.
28° giorno:
1. In questo giorno praticheremo la stessa concentrazione dell’ottavo giorno del mese, con una solo differenza. Ecco di che si tratta:
Avrete notato che nel giorno precedente nella definizione della concentrazione i numeri 2 e 7 si addizionavano: 2+7= 9. In questo caso la situazione è diversa. Il numero 28 è composto dalle due cifre 2 e 8. Il numero 28 deve essere percepito come moltiplicazione di due per otto. Non l’addizione, ma proprio la moltiplicazione. L’otto si raddoppia. Proprio per questo motivo si ripete il programma dell’ottavo giorno. Tuttavia questa ripetizione non può essere letterale, non deve essere una copia esatta del lavoro precedente. Dobbiamo modificare qualche cosa, e per primo modificare qualcosa in noi. Ad esempio possiamo cambiare la nostra percezione di questa concentrazione. Seguendo lo stesso schema dobbiamo scoprirvi qualcosa di nuovo, vederla da un punto di vista diverso.
La nostra percezione e comprensione delle concentrazioni deve sempre approfondirsi e crescere. È un processo creativo, che favorisce il nostro sviluppo.
2. La sequenza di sette numeri: 1854512;
La sequenza di nove numeri: 195814210.
3. Guardiamo noi stessi come guardiamo tutto il Mondo. Guardiamo il Creatore come il Creatore ci guarda e capiremo che cosa Egli vuole da noi. Guardiamo il suo sguardo e vedremo il Suo sguardo. Scopriremo che lo sguardo del Creatore è rivolto anche verso i fenomeni lontani del Mondo, il nostro obiettivo è di controllare questi fenomeni del Mondo. Dobbiamo trasformare tutti i fenomeni del Mondo in armoniosi. Ecco il nostro obiettivo autentico. Dobbiamo generare e creare Mondi sempre armoniosi. Questo è il nostro compito da quando siamo stati creati. Perché Egli ha già creato, perché Egli ha già fatto, il nostro scopo è di seguire le sue orme, dato che siamo creati a immagine e somiglianza Sua. Il Creatore si è autoricreato, ma ha creato anche noi. Autoricreiamoci e creiamo gli altri. Creiamo tutti gli altri e diamo a tutti la prosperità universale, allora il Mondo sarà creato per noi, per tutti e per il Creatore. Creiamo per il Creatore perché è stato Egli a crearci. Creiamo per il Creatore perché è stato Egli a creare tutto. Tutto quello che noi creiamo, lo facciamo per il Creatore.
29° giorno:
1. In questo giorno praticheremo la concentrazione riassuntiva. Dobbiamo ripassare tutte le concentrazioni dalla prima alla ventottesima, ma le dobbiamo percepire in un impulso. È essenziale. Dobbiamo abbracciare tutta la strada fatta in un mese con un solo momento di percezione.
Inoltre occorre effettuare una certa analisi del nostro lavoro. In questo giorno viene creata la piattaforma per il lavoro nel mese successivo.
Immaginiamo tutto quello che abbiamo fatto precedentemente sotto forma di una sfera e collochiamola sulla retta infinita, il tratto iniziale della quale comprende anche il mese successivo. In questo modo creiamo la piattaforma non solo per il mese successivo, ma anche per il nostro sviluppo futuro interminabile.
2. La sequenza di sette numeri: 1852142;
La sequenza di nove numeri: 512942180.
3. Guardiamo il Mondo con i nostri occhi. Guardiamo il Mondo con tutti i nostri sentimenti. Guardiamo il Mondo con tutte le nostre cellule. Guardiamo il Mondo con tutto il nostro organismo e con tutto ciò che può vedere, con tutto il nostro essere. Guardiamo il Mondo e noi stessi e anche dentro noi stessi. Guardiamo il Mondo con la consapevolezza che il Mondo è intorno a noi e ci avvolge. Guardiamo la realtà che genera la vita. Guardiamo la realtà che produce l’Eternità. Ci accorgeremo che ovunque rivolgiamo lo sguardo, dappertutto c’è soltanto la realtà che genera la vita e l’Eternità. Il Creatore di questa realtà è Dio. Il Dio che ha creato questa realtà, ha generato la vita eterna. Egli ci vede come ci vediamo noi stessi, Egli ci vede come noi stessi non ci vediamo, ed è il nostro Creatore. È Dio.
30° giorno:
1. In questo giorno effettuiamo la prima concentrazione sulla piattaforma costruita. La concentrazione pone le fondamenta del nostro lavoro nel mese successivo.
Dobbiamo concentrarci sull’armonia del Mondo. Dobbiamo sentirla, trovarla, gioire e ammirarla. Ci sorprende la perfezione con la quale è stata creata da Dio. Ammiriamo l’armonia del Mondo come conseguenza della perfezione del Creatore.
2. La sequenza di sette numeri: 1852143;
La sequenza di nove numeri: 185219351;
3. Il principio secondo il quale costruiamo tutti i giorni precedenti, in questo giorno può essere essenziale, perché a febbraio con i suoi 29 o 28 giorni questo principio nel trentesimo giorno passa al primo o al secondo giorno. Tale unione segna il ciclo eterno della vita. Troviamo l’Eternità in tutte le nostre armonizzazioni precedenti. Troviamo questa Eternità nel semplice esempio della lunghezza dei mesi: un mese ha 30 giorni, l’altro, febbraio ne ha 29 o 28 giorni e tramite solo questo mese di febbraio abbiamo le unioni del numero 30 con i numeri 1 o 2. L’unione tra i numeri di natura e origine diversa simboleggia l’unione e la natura comune di tutti. Troviamo la natura comune in tutto, in ogni elemento dell’informazione, troviamo la natura comune lì dove non è visibile subito, troviamola lì dov’è evidente, troviamola lì dove si nota subito. Allora vedremo, capiremo, sentiremo di essere ispirati.
31° giorno:
1. Nel trentunesimo giorno ci concentriamo sulle aree segregate di ogni singolo volume.
2. Immaginiamo un albero che cresce su un terreno. Vediamo che sotto l’albero c’è la terra, sopra e attorno c’è l’aria. Tutte queste aree singole si uniscono nella nostra coscienza perché tutte rappresentano per noi la riproduzione eterna della vita. La vita è eterna. Dobbiamo capirlo. Rammentiamolo osservando il mondo attorno a noi, sentendolo, dissolvendoci in esso. E ci arriverà la comprensione della verità: SI, LA VITA E’ ETERNA!
3. La sequenza di sette numeri: 1532106;
La sequenza di sette numeri: 185214321.
4. Concentriamoci in questo giorno su noi stessi. Siamo assolutamente e completamente sani e tutte le persone sono sane. Il Mondo è eterno. Tutti gli eventi sono edificativi. Percepiamo sempre tutto solo positivamente. Tutto attorno a noi è a favore.
Occorre fare una nota alle esercitazioni riportate sopra. Ripeto ancora una volta: siamo noi a decidere la quantità e la durata delle concentrazioni. Dobbiamo decidere inoltre quale risultato è di maggior peso per noi in questo mese, quali sono le mete da raggiungere per prime. Se vogliamo ottenere un determinato risultato in termini precisi, bisogna fissare questa scadenza nell’impostazione dell’obiettivo e cercare di raggiungerla tramite le concentrazioni.
Ricordiamo che queste esercitazioni hanno un carattere creativo. Favoriscono il nostro sviluppo, la nostra crescita spirituale, di conseguenza saremo in grado di mettere in pratica le concentrazioni al livello più alto, e di innalzare il nostro sviluppo e così via. Questo processo è infinito. Presto ci accorgeremo che la nostra vita comincia a subire cambiamenti positivi, ma in realtà siamo noi che cominciamo a migliorarla, prendendone il controllo nelle nostre mani.
Le esercitazioni aiutano l’evoluzione della coscienza, lo sviluppo degli eventi nella nostra vita nella direzione favorevole, il miglioramento della salute e l’instaurazione dell’armonia con la pulsazione dell’Universo.